• Anticipare il futuro per
    agire nel presente...


Prof. Roberto Poli

In questo blog troverete articoli dei docenti, elaborati degli studenti, eventi, informazioni sul Master di secondo livello in Previsione Sociale dell'Università di Trento.
Buona lettura!

La Previsione sociale

È spesso difficile evitare l'impressione che le istituzioni italiane cerchino di realizzare quella strofa di Emozioni in cui Lucio Battisti cantava

"E guidare come un pazzo a fari spenti nella notte, per vedere

Se poi è tanto difficile morire"

Sarà forse meno poetico, ma preferirei tenere i fari accesi e più la macchina è veloce più forti vorrei che fossero i fari. Fuor di metafora, in una situazione caratterizzata da cambiamenti sempre più profondi e accelerati e da incertezze crescenti è indispensabile acquisire gli strumenti e le competenze per "guardare avanti" in modo da aumentare la nostra capacità di intercettare i cambiamenti al fine di mitigare i problemi e riuscire ad utilizzare le opportunità.

Il Master in Previsione Sociale – giunto ormai alla sua quinta edizione – sviluppa la forma mentis e le competenze per anticipare I futuri possibili. Il Master è organizzato dal Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale dell'Università di Trento e include un mix di formazione teorica e laboratori empirici -- integrando competenze accademiche e non accademiche. Per scelta, il master non si rivolge a neolaureati: per brillante che sia un neolaureato di norma non ha l'esperienza necessaria per impostare strategie e prendere decisioni impegnative. Per questo motivo il master si rivolge principalmente a professionisti e funzionari, sia pubblici che privati, che possono già vantare una intensa esperienza lavorativa. Cerchiamo decisori che hanno già utilizzato gli strumenti usualmente disponibili, ne hanno verificato I limiti e stanno cercando qualcosa di diverso. I partecipanti al master sviluppano la capacità di comprendere i cambiamenti della società contemporanea e acquisiscono una varietà di strumenti per comprendere le dinamiche sociali e sviluppare strategia in situazioni di incertezza.

Per una esplicita scelta metodologica, vogliamo classi che includono professionisti e decisori che provengono da mercati e contesti diversi, che abbiano formazioni e esperienze le più differenti possibile. La capacità di vedere uno spettro più ampio di futuri possibili richiede un esplicito lavoro per superare i limiti dei percorsi individuali e dei condizionamenti sociali e la differenza delle formazioni e delle esperienze è funzionale al risultato che vogliamo ottenere. La ricchezza delle esperienze dei partecipanti è propedeutica al buon funzionamento del master.

Il master aiuta inoltre i partecipanti a capire e connettere competenze che provengono da diversi ambiti disciplinari – scienze sociali, psicologia, statistica e studi di futuro. La convergenza di queste diverse competenze disciplinari è una caratteristica unica del Master in Previsione sociale, non solo in Italia o in Europa, ma anche su scala globale.

La denominazione "previsione sociale" fu proposta molti anni fa dalla sociologia Eleonora Masini quale traduzione di "Futures Studies" (Studi di futuro), una denominazione percepita come non gradita dall'ambiente accademico italiano (Masini, 1986, 1973). All'epoca, Eleonora Masini insegnava presso la Pontificia Università Gregoriana. I dieci anni trascorsi come Presidente della WFSF—World Futures Studies Federation (Federazione Mondiale degli Studi di Futuro) (1980-1990) hanno contribuito alla diffisione dell'espressione "previsione sociale". Io stesso, quando ho introdotto nella mia università gli studi sul futuro, ho seguito il suo esempio e ho adottato la stessa denominazione, ripresa anche dal titolo del master.

Quali lavori vengono svolti durante le attività del master? Quali sono le idee di riferimento? La stessa idea di poter lavorare con il futuro è lontana dall'essere ovvia e scontata.

L'aspetto forse più facile da afferrare è il lavoro sui grandi trends. Alcune forze di cambiamento sono state attive per decenni e promettono di influenzare le situazioni di riferimento ancora a lungo (aumento della popolazione e dell'aspettativa di vita, fabbisogno energetico, sviluppi tecnologici, etc.). Altre forze intervengono invece in modi molto meno regolari. In entrambi i casi si tratta di capire le propensioni che le forze naturali e sociali inducono nell'ambiente operativo dei decisori. Le tendenze attuali possono continuare indisturbate o possono deviare in direzioni diverse, sia per ragioni interne che esterne (ambientali, economiche, politiche, tecnologiche, culturali, legali, ecc.). Inoltre, nuove forze possono sempre emergere e cambiare radicalmente il contesto. Quando non ci sono abbastanza informazioni per estrapolare serie temporali, costruire modelli o simulazioni (per mancanza di tempo o per altri motivi più sostanziali), si devono usare altri metodi per 'vedere' i possibili futuri. L'identificazione di una molteplicità di futuri possibili ha lo scopo di modificare e rendere più flessibili i modelli mentali dei decisori, imparando a riconoscere gli assunti culturali e i valori professionali che limitano le scelte considerate possibili, ragionevoli o appropriate. Questi limiti operano su molteplici livelli – individuali, aziendali, istituzionali, comunitari. Le competenze di futuro – quella che noi 'futuristi' chiamiamo 'futures literacy' – si rivelano utili in molti ambiti diversi, dalla vita individuale al piano professionale alle decisioni aziendali o a quelle istituzionali. Sono anche fondamentali nella formazione scolastica (si veda ad esempio l'esperienza dei laboratori di futuro in classe, R. Poli (a cura), Strategie di futuro in classe. Esperienze metodi esercizi, Iprase, Trento 2017, scaricabile da file:///Users/robertopoli1/Downloads/Strategie%252520di%252520futuro%252520in%252520classe%252520-%252520WEB.pdf ).

Roberto Poli

Cattedra UNESCO sui sistemi anticipanti

Direttore del Master in Previsione sociale

Visualizzare e preparare futuri possibili …con met...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Mercoledì, 19 Dicembre 2018

Immagine Captcha

Scrivici Subito

Please, enter your name
Please, enter your phone number
Please, enter your e-mail address Mail address is not not valid
Please, enter your message

Con il patrocinio di

Contatti

Sara Formaggio
Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale 
Master in Previsione Sociale | Master di II Livello
Via Verdi, 26 - 38122 Trento (TN) | Italy
+39 0461 281363
masterprevisionesociale@unitn.it